Passa ai contenuti principali

Chiacchiere musicali, chiacchiere da cantautori

Chiacchiere musicali.

Giovani cantautori italiani.

A cura di Spazio Ferramenta
domenica 15 maggio ore 21.00
Ferramenta@sibir
Via Bellezia 8g, Torino



Dopo il successo della mostra “Campo PW43. Le stanze della memoria”, Spazio Ferramenta propone una serata interamente dedicata al panorama cantautorale italiano e per l’occasione nomina Evy Arnesano e Mezzafemmina ambasciatori musicali.
Si alterneranno musica e parole e si chiacchiererà, come tra vecchi amici, di sound, di arte, di libri, di società e di contaminazioni artistiche.
A condurre e moderare la serata un altro ospite d’eccezione: Luigi Ratclif.


Due giovani cantautori italiani, entrambi al proprio primo album, intervistati per l’occasione da un professionista della cultura contemporanea. Cosa hanno in comune i giovani musicisti e i giovani artisti? Qual è il linguaggio condiviso? Quali le fonti di ispirazione simili e quali invece le distanze?

Tenendo fede all’idea di non isolare le componenti culturali, Spazio Ferramenta presenta una serata vivace, lasciando la parola a tre incredibili personalità. I brani in acustico si alterneranno alla conversazione, permettendo ai cantanti di fornire un ritratto insolito di se stessi e di raccontarsi in maniera unica.
L’ambiente intimo e caldo di Ferramenta si conferma la cornice adatta per insolite performance e conversazioni caratterizzate dalla trasversalità dei temi.
Foto di Piergiorgio Pirrone


Gli ospiti
Evy Arnesano è musicista, cantante, autrice, attrice, blogger de Il Fatto Quotidiano. Ha scritto, prodotto e arrangiato il suo primo album “Tipa ideale” (Heavylight rec) nel quale fonde sonorità swing, be bop, samba in un mix cantautoriale delicato ma energico. Suonano con lei alcuni tra i musicisti più noti del panorama nazionale, che contribuiscono a fare di “Tipa ideale” un disco straordinario anche dal punto di vista del suono e dalle esecuzioni. Pubblicato a fine 2009 e da subito molto apprezzato dai critici, l’album è stato recentemente presentato da Serena Dandini in “Parla con me”, il suo talk show televisivo (22 febbraio 2011). Evy è inoltre uno dei giovani autori selezionati per cantare in “Giovani e Belli", il progetto discografico di Paolo Belli dedicato ai talenti emergenti.




Mezzafemmina (al secolo Gianluca Conte), è torinese e da pochi giorni è uscito il suo primo album “Storie A Bassa Audience” (Controrecords/New Model Label) presentato con un concerto d’esordio allo Spazio 211 (20 aprile 2011). Mezzafemmina canta la nostra Italia e trasforma la quotidianità in un gioco melodico e ironico che non può lasciare indifferenti. Prodotto da Gigi Giancursi e Cristiano Lo Mele (Perturbazione), il disco racchiude sonorità e arrangiamenti di eccellente livello, grazie alla partecipazione di alcuni noti musicisti attivi sulla scena piemontese. Gli addetti ai lavori scommettono su di lui, inserendolo in quel filone di cantautorato impegnato che in maniera schietta, poetica e irriverente canta di noi.
           
Luigi Ratclif dal 1982 lavora per la città di Torino per promuovere la creatività e l’innovazione dei giovani artisti e dal 1989 è il segretario nazionale del GAI, l'Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani che ha lo scopo di sostenere la creatività giovanile attraverso iniziative di formazione, promozione e ricerca. È già stato direttore di Big Torino, la manifestazione dedicata alle molteplici espressioni artistiche giovanili, oltre che organizzatore della Biennale del Mediterraneo del ’97. Nel 2007 Luigi Ratclif è stato eletto presidente della Bjcem, l’Associazione che organizza la Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo.

Post popolari in questo blog

SPAZIO FERRAMENTA

Spazio Ferramenta è un progetto culturale indipendente che coinvolge un gruppo di cinque persone, la cui direzione artistica è a cura di Raffaella Bassi, affiancata da Francesca Arri e Verdiana Oberto.
Ferramenta è uno luogo già esistente la cui identità è mutata negli anni. Oggi è la sede privilegiata da Spazio Ferramenta, trasformata in spazio indipendente ove viene promossa la sperimentazione artistica e la contaminazione tra linguaggi contemporanei, mescolando gli ingredienti del nutrimento culturale.
Nell’attuale panorama sociale - caratterizzato da forti separazioni di gruppo che esaltano le categorizzazioni, gli arroccamenti e i contrasti -Spazio Ferramenta lancia un ribaltamento di prospettive basato sul confronto interdisciplinare. Laddove coesisteranno sguardi trasversali, contaminazioni e commistioni, lì si potranno generare nuove riflessioni. Spazio Ferramenta esplora i confini tra diverse narrazioni e, sulla sottile linea di separazione tra un linguaggio e un altro, costruis…

CHI SIAMO

Raffaella Bassi (Cividale del Friuli, 1974) 
Laureata in Conservazione dei Beni Culturali con master di Management dei Beni Culturali e Ambientali, attualmente segue la comunicazione in una istituzione museale torinese. Co-fondatrice e direttore artistico di Spazio Ferramenta.

Francesca Arri, (Asti 1983) 
Performer e artista visiva, laureata all’Accademia Albertina, La sua opera parte dall'azione dal vivo per arrivare alla ricerca e promozione di artisti e ricercatori nell'ambito dell'arte, della musica e della cultura contemporanea. Il suo lavoro è stato presentato in importanti vetrine internazionali tra cui Fondazione Hangar Bicocca, Milano, Fondazione Merz, Torino, Matadero-Madrid, Tel Aviv Museum of Art, 12th Istanbul Biennale, White Box Gallery New York, CAPA New York, E-Flux New York in collaborazione con Serpentine Gallery Londra, Kopfbau Basilea, Inter Art Gallery Pechino, Uninghen Berlino/Londra, Mart Dublino, Centro Cultural MAC Montevideo, Museo de las Mujeres Cor…

Spazio Ferramenta presenta: ALTROVE

Spazio Ferramenta
ALTROVE



Rebecca Agnes | Emanuele Basile | Elisabetta Quaglia

per Fo.To Fotografi a Torino del Museo Ettore Fico

Dal 3 maggio 2018 al 15 maggio 2018
Il viaggio ti porta altrove, è qualcosa di avventuroso e intimo. Spesso segna un cambiamento e quando ha termine ti lascia in qualche modo diverso: libero, consapevole e cresciuto.

La fotografia diventa il mezzo del racconto. Una forma di storyboard esistenziale, a cui ognuno è legato ad un proprio universo sensibile. I fotografi sono fruitori di storie, a volte le nostre altre le loro, la differenza è così sottile tanto da non distinguersi più lasciandoci coinvolgere dai loro racconti.

Il progetto tesse il filo di tre racconti in cui gli spettatori sono invitati a percorrerne la storia insieme all'autore. Si passerà dall'architettura fredda e metropolitana di Berlino tanto amata da Rebecca Agnes, ai caldi colori dell'India riportati da Emanuele Basile per poi ritrovarsi in quella che sembra un atmosfera famil…