Passa ai contenuti principali
Venerdì 30 settembre, dalle 19

Spazio Ferramenta

per

ARTESERA N°9
Settembre/Ottobre 2011

e la presentazione del nuovo sito

dj set a cura di Roby Vajo

Il nuovo sito web di ArteSera
Venerdì 30 Settembre verrà presentato in anteprima a Ferramenta il nuovo sito web di ArteSera: nato come emanazione diretta del giornale, il portale vuole essere luogo di deriva, approfondimento e confronto sui temi del contemporaneo.
Una piattaforma che, come il freepress, vuole suggerire spunti e visioni attraverso il racconto diretto dei protagonisti: centrale nel nuovo sito sarà infatti il blog, inteso come spazio comune per tutti coloro che vogliano condividere l’intento di ricerca e divulgazione culturale. Così come la sezione progetti, che si arricchirà nel tempo con tutte le iniziative correlate ad ArteSera, e l’archivio, che conserverà in versione consultabile e scaricabile i numeri del freepress.



ArteSera n°9
il nuovo numero di ArteSera per la prima volta non è un numero monotematico, ma un giro d'orizzonte...per tutti quelli che vogliono farsi un'idea!

Si riparte a settembre, che sembra sempre il vero inizio dell’anno, molto più che a gennaio. Che invidia i diari di scuola, che riempiono in queste settimane le cartolerie e le librerie con colori, figure e formati diversi. È una leggerezza alla quale ambire, in un ritorno che respira pesante per tutti, che non ha dato tregua a nessuno con le notizie estive […] Ma per certi versi è la solita storia, appunto sempre italiana, fatta di identità, indole, segreti, corsi e ricorsi, opacità. Un miele trasparente che continua ad avvolgerci e a rallentarci sguardo, azione e coscienza. Come racconta Mario Martone in “Noi credevamo”, tra cinema, teatro e arte. È un simbolo perfetto di questa situazione l’opera di Gabriele Arruzzo, che dà la copertina al numero e parla la stessa lingua, anche storica, del film di Martone. Un nuovo stemma per la Repubblica Italiana carico di metafore. Vedere lucidamente l’anima delle cose, capirne la radice per stare in contatto con la realtà, fuori dal rumore del vento.
Per esempio, per parlare ancora di Biennale di Venezia e querelle annesse, una visita dovrebbe partire dal Padiglione dell’Egitto, che davvero segna la fine di un’epoca e l’inizio di un’altra, anche per chi non vuol sentire né vedere.
Da Pechino due italiani avventurosi e curiosi, Rosario Scarpato e Monica Piccioni, eredi dei grandi viaggiatori dei secoli passati, raccontano Pechino attraverso tre decenni.
Al Maxxi si parla di India oggi, fissata nell’immagine di un’autostrada affollata in tutte le direzioni, piena di luce, vita, caos, in corsa per il mondo. E il mondo una volta passava per il Piper, quello torinese, non quello romano, altrettanto fantastico, quasi un fantasy a ricordarlo ora. Ma la realtà a volte è un sogno, per fortuna, è una visione relativa dove piani diversi si mescolano, come nei poetici lavori di Paolo Leonardo per Collezione Artesera.
Nel numero si parla anche di copyright, di come sia un vero ginepraio capire genio e plagio, furbizia e libertà. E poi di nuovi distretti d’arte che sorgono sulla mappa cittadina e di belle mostre che aprono e del nuovo sito web di ArteSera, una nuova piccola sfida con cui vogliamo inaugurare questo inizio d’anno.


In collaborazione con
Spazio Ferramenta   spazioferramenta.blogspot.com
GruRadio  (radio ufficiale di ArteSera) www.gruradio.it


A Ferramenta trova spazio in questi giorni una mostra curata dal progetto FART Gallery, una galleria virtuale che organizza mostre itineranti, che per l’occasione propone i lavori di Cristiano Piccinelli, Moisi Guga, Valentina Argirò, Simone Pizzinga, Michela Depetris, Mario Petriccione.
Con questa mostra Spazio Ferramenta non solo propone i lavori di alcuni giovani artisti, ma crede e collabora a un giovane progetto creativo del territorio.

Spazio Ferramenta ha inaugurato il 20 settembre Spazio Ferramenta OFF.
La vetrina situata in via San Domenico 7, viene offerta a un artista emergente selezionato dal comitato curatoriale. Spazio Ferramenta mette l’arte contemporanea in vetrina e affianca la nuova iniziativa al programma per talenti emergenti denominato Studio Visit (lanciato in giugno) raddoppiando l’impegno nella promozione dei giovanissimi.
Il primo artista ad ‘abitare’ Spazio Off è Trung Anh Vu (Vietnam, 1980) che propone “La linea rossa” un’installazione scultorea sul tema del doppio e della scissione emotiva.


Post popolari in questo blog

SPAZIO FERRAMENTA

Spazio Ferramenta è un progetto culturale indipendente che coinvolge un gruppo di cinque persone, la cui direzione artistica è a cura di Raffaella Bassi, affiancata da Francesca Arri e Verdiana Oberto.
Ferramenta è uno luogo già esistente la cui identità è mutata negli anni. Oggi è la sede privilegiata da Spazio Ferramenta, trasformata in spazio indipendente ove viene promossa la sperimentazione artistica e la contaminazione tra linguaggi contemporanei, mescolando gli ingredienti del nutrimento culturale.
Nell’attuale panorama sociale - caratterizzato da forti separazioni di gruppo che esaltano le categorizzazioni, gli arroccamenti e i contrasti -Spazio Ferramenta lancia un ribaltamento di prospettive basato sul confronto interdisciplinare. Laddove coesisteranno sguardi trasversali, contaminazioni e commistioni, lì si potranno generare nuove riflessioni. Spazio Ferramenta esplora i confini tra diverse narrazioni e, sulla sottile linea di separazione tra un linguaggio e un altro, costruis…

CHI SIAMO

Raffaella Bassi (Cividale del Friuli, 1974) 
Laureata in Conservazione dei Beni Culturali con master di Management dei Beni Culturali e Ambientali, attualmente segue la comunicazione in una istituzione museale torinese. Co-fondatrice e direttore artistico di Spazio Ferramenta.

Francesca Arri, (Asti 1983) 
Performer e artista visiva, laureata all’Accademia Albertina, La sua opera parte dall'azione dal vivo per arrivare alla ricerca e promozione di artisti e ricercatori nell'ambito dell'arte, della musica e della cultura contemporanea. Il suo lavoro è stato presentato in importanti vetrine internazionali tra cui Fondazione Hangar Bicocca, Milano, Fondazione Merz, Torino, Matadero-Madrid, Tel Aviv Museum of Art, 12th Istanbul Biennale, White Box Gallery New York, CAPA New York, E-Flux New York in collaborazione con Serpentine Gallery Londra, Kopfbau Basilea, Inter Art Gallery Pechino, Uninghen Berlino/Londra, Mart Dublino, Centro Cultural MAC Montevideo, Museo de las Mujeres Cor…

Spazio Ferramenta presenta: ALTROVE

Spazio Ferramenta
ALTROVE



Rebecca Agnes | Emanuele Basile | Elisabetta Quaglia

per Fo.To Fotografi a Torino del Museo Ettore Fico

Dal 3 maggio 2018 al 15 maggio 2018
Il viaggio ti porta altrove, è qualcosa di avventuroso e intimo. Spesso segna un cambiamento e quando ha termine ti lascia in qualche modo diverso: libero, consapevole e cresciuto.

La fotografia diventa il mezzo del racconto. Una forma di storyboard esistenziale, a cui ognuno è legato ad un proprio universo sensibile. I fotografi sono fruitori di storie, a volte le nostre altre le loro, la differenza è così sottile tanto da non distinguersi più lasciandoci coinvolgere dai loro racconti.

Il progetto tesse il filo di tre racconti in cui gli spettatori sono invitati a percorrerne la storia insieme all'autore. Si passerà dall'architettura fredda e metropolitana di Berlino tanto amata da Rebecca Agnes, ai caldi colori dell'India riportati da Emanuele Basile per poi ritrovarsi in quella che sembra un atmosfera famil…