Passa ai contenuti principali
COMPLEANNO DI
Spazio Ferramenta
+
PERSONALE DI
Artsiom Parchynski

Martedì 24 gennaio 2012
a partire dalle 19.00

365 giorni, 6 ore, 9 minuti, 9 secondi è il tempo che impiega la Terra a compiere un giro completo intorno al Sole.
Negli ultimi 365 giorni e manciate di ore, minuti e secondi Spazio Ferramenta ha organizzato 16 eventi culturali: mostre, serate tematiche, performance teatrali, sonorizzazioni live, collaborazioni, trasferte…

Per il nuovo anno sono in cantiere alcune novità che vogliono confermare l’ambizione a creare, stimolare, divertirsi, sorprendere tenendo bene in mente le tre keyword che continueranno a caratterizzare le proposte di Spazio Ferramenta: qualità, sperimentazione, contaminazione.


Martedì 24 gennaio dalle 19 Spazio Ferramenta festeggia il suo primo compleanno!
Ambasciatore della serata sarà Artsiom Parchynski (Polotsk, Bielorussia, 1985) che inaugurerà la sua prima personale “Terrible Love”.
Le opere di Artsiom Parchynski narrano dell’uomo, dell’amore, della sofferenza, del sacrificio. In una parola: della vita. E lo fanno in maniera sublime, pura, netta. La ricerca del giovane bielorusso è un’emozione tanto soave ed elegante quanto potente.
Ciò che sorprende è la capacità di affrontare tematiche universali con un’originalità e una raffinatezza tali da renderle, ancora una volta, inedite. In punta di piedi, Parchynski celebra l’amore e la vita con delicatezza eterea, senza per questo scivolare nelle facili euforie o nel luccichio delle convenzioni.
Artsiom Parchynski nasce a Polotsk (Bielorussia) nel 1985, dove completa gli studi al liceo linguistico e contemporaneamente alla scuola d’arte.
Nel 2002 si trasferisce in Italia e si diploma in pittura all’Accademia Ligustica di Belle Arti.
Dal 2009 vive a Torino, dove frequenta il corso di specializzazione in pittura all’Accademia di Belle Arti.  

Artsiom Parchynski - Music Box


Spazio Ferramenta, sperando di ritrovare tutti gli amici di questo primo anno, il numeroso pubblico e i preziosi collaboratori, vuole ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla concretizzazione del progetto culturale.
In ordine di apparizione:
Marta Cuscunà, Silvia Giambrone, Ramon Moro, Roberto Giuliano, Dario Bruna, Alessandro Sciaraffa, Alessandro Scali e SMART Collective, gli amici del Stazione Topolò e di The Hub Rovereto, auroraMeccanica, Fabrizio Vespa, Roberto Maria Clemente, Stefano Tallia, Cartoline Teatrali, Monica Chiappara, Davide Leone, Monica Bonetto, Stefano Dell’Accio, Davide Tomat, Gabriele Ottino, Niagara, Luigi Ratclif, Evy Arnesano, Mezzafemmina è Gianluca Conte, Corinna Gosmaro, Maura Banfo, Radu Dragomirescu, Marco e Luciano Casadei e Colonia Sonora, Trung Anh Vu, Stefano Riba, Ugo Sandulli e gli artisti del progetto Fart Gallery, Arte Sera, Olga Gambari, Annalisa Russo, gli organizzatori di Artissima LIDO, Giuseppe Lana e gli artisti dello spazio BOCS di Catania, Giuseppe Frau Gallery e i suoi artisti, Gian Luca Favetto, il Laboratorio permanente di ricerca sull’arte dell’attore di Domenico Castaldo, Carlo Vidoni, Torino+Piemonte Contemporary Art BLOG, Roberta Tedesco e Italo Dapreri, Libreria Thérese.
Un particolare ringraziamento al Ristorante Sibiriaki.


--

SPAZIO FERRAMENTA
via Bellezia 8/g
10122 Torino

Post popolari in questo blog

Spazio Ferramenta arriva a NY

INTIMATE TRANSGRESSIONS PROJECT INTERNATIONAL CONTEMPORARY ART EXHIBITION
presenta il video della performance  A pièce of paper 
di Francesca ArrieGao Yuan a cura di Sara Bortoletto Spazio Ferramenta



La mostra, che inaugurerà il 3 settembre 2015 a New York City, curata da Fion Gunn in collaborazione con Juan Puntes e presentata da CAPA (Center for Asian Pacific Affairs) e WhiteBox, trae spunto dal concetto di 'Comfort Women ' durante e dopo la seconda guerra mondiale. Alla vigilia del 70 ° anniversario della fine della guerra, il progetto di arti visive newyorchese si sviluppa lungo tutto il Novecento e l'inizio del nuovo millennio andando ad indagare, su un piano più ampio, la violenza contro le donne in tutto il mondo.
Maggiori INFO sul sito dedicato alla mostra
L'esposizione approderà a Beijing il 25 ottobre e a Shanghai il 21 novembre 2015



A Pièce of Paper

Spazio Ferramenta
presenta 
A pièce of paper
Perfomance di Francesca Arri e Gao Yuan
A cura di Sara Bortoletto e Spazio Ferramenta


4 novembre 2014, a partire dalle ore 19.30 















“ [...]il difficile e il facile si completano l'un l'altro;  l'alto e il basso si invertono l'un l'altro;  i suoni e la voce si armonizzano l'un l'altro;  il prima ed il dopo si seguono l'un l'altro”. Laozi, Daodejing, capitolo II 

Spazio Ferramenta, per l’appuntamento che si inserisce nel ricchissimo calendario della settimana torinese dedicata all’Arte Contemporanea, allarga la rete delle collaborazioni coinvolgendo giovani curatori e artisti internazionali. 

DOPODICHE' Stasera mi butto

Spazio Ferramenta per il Torino Fringe Festival
presenta DOPODICHE' Stasera mi butto

Generazione Disagio - Milano
dal 3 al 6 maggio ore 21 dal 7 all'11 maggio ore 19.30
via Bellezia 8g (ingresso dal ristorante Sibiriaki)
Di e con: Enrico Pittaluga, Graziano Sirressi, Alessandro Bruni Ocaña, Luca Mammoli Regia: Riccardo Pippa
Scene e Locandine: Duccio Mantellassi e Niccolò Masini

La vita è dura, c'è la crisi, c'è lo spread. E allora cosa ci rimane? Il suicidio? Si! Gioca anche tu a DOPODICHE': riversa i tuoi problemi su un personaggio e portalo al suicidio

Sappiamo chi sei. Tu sei un disagiato. Lo sai tu e lo sappiamo anche noi. Sappiamo quante energie sprechi per non farlo vedere. Fratello disagiato, basta. Il disagio non è un ostacolo sulla strada, il disagio è la strada. Non cercare di cambiare te stesso. Non cercare di apparire migliore. Accettati come sei: pigro, inetto, inconcludente, dispersivo, vile. Noi ti vogliamo bene così. Non preoccuparti: elimineremo assieme ogni sen…