Passa ai contenuti principali

TORINOver012

Elle Contemporaryprojects
MAO e Spazio Ferramenta


TORINOver012 

Martedì 3 Luglio, dalle ore 16
MAO Museo d'Arte Orientale, via San Domenico 11, Torino

Ferramenta, via Bellezia 8g, Torino

L’Associazione Elle Contemporaryprojects in collaborazione con MAO Museo d'Arte Orientale e Spazio Ferramenta Vi invitano Martedì 3 Luglio alle ore 16.00 al terzo appuntamento di TORINOverO12, rassegna internazionale di arte contemporanea, inaugurata lo scorso 6 giugno al Museo d'Arte Orientale di Torino.
In questa occasione sarà proiettato al MAO il film dell'artista francese Julien Discrit, Sediments, e verrà presentata la pubblicazione relativa a tutti gli eventi che hanno costituito la quinta edizione di TORINOver. 




La mobilità e la attitudine itinerante, nell’accezione creativa, geografica e visionaria, restano il filo conduttore delle operazioni artistiche presentate a Spazio Ferramenta, martedì 3 luglio a partire dalle 18.00 dove l’installazione di Trung Anh Vu, le opere scultoree di Enya Daniela Idda e le fotografie di Andrea Macchia dialogheranno con la performance sonora SONIC TRIP_the vibrant journey to the unknown di Emiliano Melis e con il documentario di Erion Kadilli La Montagna di Nietzsche. In viaggio con Gianni Vattimo presentato da THE OFFICE_Contemporary Art Space Affair. Durante la serata sarà inoltre proiettata la rassegna video 1 Year Tour, cuore itinerante del progetto, che dal 25 Giugno è anche presente ad Edimburgo presso STILLS Scotland’s Centre for Photography.



3 LUGLIO 2012 - PROGRAMMA

MAO Museo d'Arte Orientale di Torino
Via San Domenico, 11
16,00 – 18,00
Film di Julien Discrit Sediments
Presentazione Rivista TORINOver012
Inoltre prosegue la Mostra TORINOver Road Directions (6 giugno – 15 luglio)

SPAZIO FERRAMENTA
Via Bellezia, 8/g 
18,00
Collettiva a cura di Elle Contemporaryprojects e Spazio Ferramenta
Trung Anh Vu - Enya Daniela Idda - Andrea Macchia

19,00
Performance sonora di Emiliano Melis
SONIC TRIP_the vibrant journey to the unknown

ore 19,30
Proiezione del documentario di Erion Kadilli La Montagna di Nietzsche. In viaggio con Gianni Vattimo presentato da THE OFFICE_Contemporary Art Space Affair
a seguire dialogo con l'autore Erion Kadilli

21,00
Performance sonora di Emiliano Melis
SONIC TRIP_the vibrant journey to the unknown

21,30
Proiezione della rassegna video 1 Year Tour

(Per i visitatori dell’evento TORINOver012, a partire dalle 20,00: menù degustazione cucina russa presso ristorante siberiano - 25€ + bevande)


Per informazioni:
Elle Contemporaryprojects – Associazione Culturale
elisalenhard@gmail.com/fra.sole@libero.it/ilaria.burgassi@gmail.com

Spazio Ferramenta @ Sibir
Via Bellezia, 8g

Post popolari in questo blog

SPAZIO FERRAMENTA

Spazio Ferramenta è un progetto culturale indipendente che coinvolge un gruppo di cinque persone, la cui direzione artistica è a cura di Raffaella Bassi, affiancata da Francesca Arri e Verdiana Oberto.
Ferramenta è uno luogo già esistente la cui identità è mutata negli anni. Oggi è la sede privilegiata da Spazio Ferramenta, trasformata in spazio indipendente ove viene promossa la sperimentazione artistica e la contaminazione tra linguaggi contemporanei, mescolando gli ingredienti del nutrimento culturale.
Nell’attuale panorama sociale - caratterizzato da forti separazioni di gruppo che esaltano le categorizzazioni, gli arroccamenti e i contrasti -Spazio Ferramenta lancia un ribaltamento di prospettive basato sul confronto interdisciplinare. Laddove coesisteranno sguardi trasversali, contaminazioni e commistioni, lì si potranno generare nuove riflessioni. Spazio Ferramenta esplora i confini tra diverse narrazioni e, sulla sottile linea di separazione tra un linguaggio e un altro, costruis…

CHI SIAMO

Raffaella Bassi (Cividale del Friuli, 1974) 
Laureata in Conservazione dei Beni Culturali con master di Management dei Beni Culturali e Ambientali, attualmente segue la comunicazione in una istituzione museale torinese. Co-fondatrice e direttore artistico di Spazio Ferramenta.

Francesca Arri, (Asti 1983) 
Performer e artista visiva, laureata all’Accademia Albertina, La sua opera parte dall'azione dal vivo per arrivare alla ricerca e promozione di artisti e ricercatori nell'ambito dell'arte, della musica e della cultura contemporanea. Il suo lavoro è stato presentato in importanti vetrine internazionali tra cui Fondazione Hangar Bicocca, Milano, Fondazione Merz, Torino, Matadero-Madrid, Tel Aviv Museum of Art, 12th Istanbul Biennale, White Box Gallery New York, CAPA New York, E-Flux New York in collaborazione con Serpentine Gallery Londra, Kopfbau Basilea, Inter Art Gallery Pechino, Uninghen Berlino/Londra, Mart Dublino, Centro Cultural MAC Montevideo, Museo de las Mujeres Cor…

I THINK IN'M DUMB, BUT I HAVE SOME GLUE

Spazio Ferramenta presenta un nuovo progetto nell’ambito di COLLA, il circuito torinese di gallerie e spazi indipendenti. Per questa edizione, insieme a Spazio Ferramenta, presenteranno i propri artisti Galleria Moitre, Burning Giraffe Art Gallery e Fusion Art Gallery.
Il titolo della mostra è formato da due versi estrapolati da un brano dei Nirvana, I think I'm dumb...But I have some glue ,tradotto: “Penso di esser stupido…ma ho della colla”. ln un periodo storico dove viene elogiata l’ignoranza e la stoltezza a fini propagandistici, gli artisti possono essere una voce fuori dal coro, un aiuto alla ragione, e attraverso le loro creazioni stimolare il pensiero e la curiosità di molti.

Le opere di Alessandro Fara, Otto D’Ambra, Lavinia Raccanello, Niccolò Calmistro, nell’ambito di produzioni eterogenee, raccontano ricerche differenti
e sono state scelte per dialogare con gli spazi dell’infernotto del ‘400, sede di Spazio Ferramenta.

Spazio Ferramenta espone il lavoro del giovane artis…