Passa ai contenuti principali

finissage (novembre). E' l'inverno caldo degli artisti


FINISSAGE
(NOVEMBRE). È L’INVERNO CALDO DEGLI ARTISTI
martedì 11 dicembre 2012 dalle 19.30

Spazio Ferramenta si racconta attraverso gli artisti con cui collabora.

In un’unica serata: il finissage della collettiva di arte contemporanea; interventi live di teatro e musica; i video delle performance del 2 ottobre 2012 e la presentazione dei vincitori di “Mettiti in mostra”.


- Esposizione collettiva e visite guidate “(Novembre). È l’inverno caldo degli artisti”. Opere di Trung Anh Vu, auroraMeccanica, Monica Chiappara, Michela Depetris, Silvia Giambrone, Corinna Gosmaro, Artsiom Parchynski, Edoardo Piva, Alessandro Sciaraffa, Carlo Vidoni

- Interventi live di Gemini Excerpt (musica elettronica)

- Reading teatrale di Monica Bonetto (h.21)

- Presentazione vincitori “Mettiti in mostra”: Eleni Kolliopoulou e Vincenzo Napolitano

- Proiezione delle performance di Azione! 2 ottobre 2012: Stefania Lo Maglio, Emiliano Melis, Andrea Gallo Rosso + Sara Simeoni, arriVSceccarelli







_Arte contemporanea: Durante il mese dedicato all’arte contemporanea Spazio Ferramenta ha presentato, per la prima volta insieme, gli artisti invitati nel primo anno e mezzo di attività (gennaio 2011- settembre 2012). Nei vari appuntamenti gli artisti non hanno semplicemente esposto i propri lavori, ma hanno contribuito a costruire il carattere di una programmazione unica. La collettiva “Novembre. È l’inverno caldo degli artisti” è stata l’occasione unica per leggere, attraverso le opere, l’identità e le scelte curatoriali di un giovane progetto culturale. In mostra gli artisti: auroraMeccanica, Michela Depetris, Silvia Giambrone, Alessandro Sciaraffa e Carlo Vidoni; i fotografi: Monica Chiappara e Edoardo Piva, e ovviamente i tre emergenti lanciati da Spazio Ferramenta: Trung Anh Vu, Corinna Gosmaro e Artsiom Parchynski, quest’ultimo presente in Spazio Ferramenta OFF, la vetrina su strada di Spazio Ferramenta (via San Domenico 7).

Al finissage, saranno inoltre presenti Eleni Kolliopoulou e Vincenzo Napolitano, i due studenti dell’Accademia Albertina selezionati tra quanti hanno partecipato al contest “Mettiti in mostra”.

_Teatro e musica: A rappresentare la commistione di linguaggi e la sperimentazione che sono alla base del progetto culturale, faranno da tappeto musicale le sonorizzazioni live di Gemini Excerpt, già ospiti di Spazio Ferramenta in diverse occasioni, e alle 21 verrà replicato l’intervento teatrale di Monica Bonetto (testo originale scritto per la mostra “Campo PW43”).

_Performance: Completa la collettiva la proiezione dei video delle performance di “Azione!” la serata-evento dello scorso 2 ottobre. A indagare il tema della performance Stefania Lo Maglio (danza contemporanea), Emiliano Melis (musica elettronica), Andrea Gallo Rosso e Sara Simenoni (danza contemporanea), arriVSceccarelli ovvero Francesca Arri e Cinzia Ceccarelli (arte contemporanea).
La documentazione video è a cura di Blog Contemporary Torino+Piemonte.


Post popolari in questo blog

A Pièce of Paper

Spazio Ferramenta
presenta 
A pièce of paper
Perfomance di Francesca Arri e Gao Yuan
A cura di Sara Bortoletto e Spazio Ferramenta


4 novembre 2014, a partire dalle ore 19.30 















“ [...]il difficile e il facile si completano l'un l'altro;  l'alto e il basso si invertono l'un l'altro;  i suoni e la voce si armonizzano l'un l'altro;  il prima ed il dopo si seguono l'un l'altro”. Laozi, Daodejing, capitolo II 

Spazio Ferramenta, per l’appuntamento che si inserisce nel ricchissimo calendario della settimana torinese dedicata all’Arte Contemporanea, allarga la rete delle collaborazioni coinvolgendo giovani curatori e artisti internazionali. 

Spazio Ferramenta arriva a NY

INTIMATE TRANSGRESSIONS PROJECT INTERNATIONAL CONTEMPORARY ART EXHIBITION
presenta il video della performance  A pièce of paper 
di Francesca ArrieGao Yuan a cura di Sara Bortoletto Spazio Ferramenta



La mostra, che inaugurerà il 3 settembre 2015 a New York City, curata da Fion Gunn in collaborazione con Juan Puntes e presentata da CAPA (Center for Asian Pacific Affairs) e WhiteBox, trae spunto dal concetto di 'Comfort Women ' durante e dopo la seconda guerra mondiale. Alla vigilia del 70 ° anniversario della fine della guerra, il progetto di arti visive newyorchese si sviluppa lungo tutto il Novecento e l'inizio del nuovo millennio andando ad indagare, su un piano più ampio, la violenza contro le donne in tutto il mondo.
Maggiori INFO sul sito dedicato alla mostra
L'esposizione approderà a Beijing il 25 ottobre e a Shanghai il 21 novembre 2015



The beat of freedom - M. Cuscunà