Passa ai contenuti principali

Francesca Arri / La marcia della locusta The Others in Performance



Francesca Arri / La marcia della locusta TheOthers in Performance



video a cura della redazione di

Blog Contemporary Art Torino Piemonte



Francesca Arri ritorna a The Others Fair con una nuova performance dal titolo “La marcia della locusta“, dove protagonisti sono l’artista stessa e un gruppo di  co-performer selezionati con una call pubblica e preparati attraverso un workshop della durata di tre giorni.



Il comportamento collettivo è tipico del mondo animale: estesi gruppi di animali, dai pesci agli uccelli, si muovono in branchi perfettamente coordinati tra loro tanto da formare un cervello collettivo che rende possibile il trasferimento di informazioni all’interno dello stesso gruppo. Il processo decisionale del branco è interconnesso – sia la locomozione che la sincronizzazione dei suoi elementi – tanto che, isolando un soggetto dal resto del gruppo, il soggetto in questione subirà un sensibile aumento del battito cardiaco e un senso di smarrimento tipico negli attacco di panico.

Il comportamento collettivo è altresì tipico dell’essere umano il quale si muove, pensa e decide alla stregua di un branco animale ed è verificabile nelle forme di socialità più spontanee – dal gruppo di amici i cui membri compiono gli stessi riti di passaggio – alle più complesse, che appoggiano o subiscono politiche di condivisione il più delle volte assurde.

Anche la locusta è un animale gregario che si muove in sciami: l’ottava Piaga d’Egitto si basa su una vera e propria invasione di questi insetti il cui effetto è quello di un enorme nuvola nera che oscura il sole e la cui voracità è così estrema da provocare una carestia.







Post popolari in questo blog

A Pièce of Paper

Spazio Ferramenta
presenta 
A pièce of paper
Perfomance di Francesca Arri e Gao Yuan
A cura di Sara Bortoletto e Spazio Ferramenta


4 novembre 2014, a partire dalle ore 19.30 















“ [...]il difficile e il facile si completano l'un l'altro;  l'alto e il basso si invertono l'un l'altro;  i suoni e la voce si armonizzano l'un l'altro;  il prima ed il dopo si seguono l'un l'altro”. Laozi, Daodejing, capitolo II 

Spazio Ferramenta, per l’appuntamento che si inserisce nel ricchissimo calendario della settimana torinese dedicata all’Arte Contemporanea, allarga la rete delle collaborazioni coinvolgendo giovani curatori e artisti internazionali. 

Spazio Ferramenta arriva a NY

INTIMATE TRANSGRESSIONS PROJECT INTERNATIONAL CONTEMPORARY ART EXHIBITION
presenta il video della performance  A pièce of paper 
di Francesca ArrieGao Yuan a cura di Sara Bortoletto Spazio Ferramenta



La mostra, che inaugurerà il 3 settembre 2015 a New York City, curata da Fion Gunn in collaborazione con Juan Puntes e presentata da CAPA (Center for Asian Pacific Affairs) e WhiteBox, trae spunto dal concetto di 'Comfort Women ' durante e dopo la seconda guerra mondiale. Alla vigilia del 70 ° anniversario della fine della guerra, il progetto di arti visive newyorchese si sviluppa lungo tutto il Novecento e l'inizio del nuovo millennio andando ad indagare, su un piano più ampio, la violenza contro le donne in tutto il mondo.
Maggiori INFO sul sito dedicato alla mostra
L'esposizione approderà a Beijing il 25 ottobre e a Shanghai il 21 novembre 2015



The beat of freedom - M. Cuscunà