Passa ai contenuti principali

Torino Fringe Festival a Spazio Ferramenta


Spazio Ferramenta
ospita il
Torino Fringe Festival 2016





(Duo)² – Passo a due

di / Pedro Montalban Kroebel
regia / Emiliano Bronzino
con / Riccardo De Leo, Gianluca Guastella, Lia Tomatis
costumi e scene / Augusta Tibaldeschi
coreografie /Christian Izzo
Debutto italiano di due pièce (l’autore è rappresentato in molti paesi del mondo) che si concentrano sulle dinamiche di coppia offrendo una metafora della condizione umana.
Dei protagonisti di Duo non sappiamo nulla, neanche il sesso; la storia è rappresentata due volte ribaltando i personaggi e gli interpreti in un gioco teatrale che pur utilizzando le stesse parole, racconta due storie completamente diverse.
Passo a Due, invece, racconta di un amore tra due persone che nascondono un segreto inconfessabile…
Orari repliche
dal 5 al 8 maggio ore 19:30
dal 11 al 15 maggio ore 22:30

In religioso silenzio

autore / Alberto Ierardi, Giorgio Vierdaregia / Alberto Ierardi, Giorgio Vierda,GiovanBattista Stortiinterpreti/ Alberto Ierardi, Giorgio Vierdaluci / Alice Collamusiche / George Gerrshwin, Lidia Martoranascene e tecnica / Andrea Forlenza (Ark8)
La resurrezione di Gesu Cristo. L’evento simbolo del cristianesimo. Come e andata veramente?E se fosse stata tutta una messa in scena? La finzione. Due maldestri e indifesi malviventi si trovano coinvolti in un piano criminale piu grande di loro: trafugare il corpo di Cristo. Stretti tra l’esigenza di mettere insieme il pranzo con la cena e la paura di essere inadatti, Tito e Dodo si trovano invischiati in una concatenazione di eventi che porteranno a un epilogo tragico.
Orari repliche
dal 5 all’ 8 maggio ore 21:00
dall’ 11 al 15 maggio ore 19:30

Danlenuàr

di /Giacomo Guarneri
con / Giacomo Guarneri
Marcinelle 1956. Una voce nel buio Una storia d’amore sullo sfondo di una tragedia.Agosto 1956: a 1035 metri sotto terra, in fondo alla miniera incendiata di Bois du Cazier, Antonio rivolge un ultimo pensiero a Genoveffa, sposata sette anni prima. Il loro matrimonio e stato un lungo scambio epistolare, che Antonio rievoca.
C’e la paura e il desiderio del viaggio, la solitudine e il fascino di ogni partenza… ≪Guarneri è capace di farci sorridere pur nella consapevolezza della tragedia che incombe.
(Premio E. M. Salerno)
Orari repliche:
dal 5 all’8 maggio ore 22:30
dall’ 11 al 15 maggio ore 21:00

Post popolari in questo blog

CHI SIAMO

Raffaella Bassi (Cividale del Friuli, 1974) 
Laureata in Conservazione dei Beni Culturali con master di Management dei Beni Culturali e Ambientali, attualmente segue la comunicazione in una istituzione museale torinese. Co-fondatrice e direttore artistico di Spazio Ferramenta.

Francesca Arri, (Asti 1983) 
Performer e artista visiva, laureata all’Accademia Albertina, La sua opera parte dall'azione dal vivo per arrivare alla ricerca e promozione di artisti e ricercatori nell'ambito dell'arte, della musica e della cultura contemporanea. Il suo lavoro è stato presentato in importanti vetrine internazionali tra cui Fondazione Hangar Bicocca, Milano, Fondazione Merz, Torino, Matadero-Madrid, Tel Aviv Museum of Art, 12th Istanbul Biennale, White Box Gallery New York, CAPA New York, E-Flux New York in collaborazione con Serpentine Gallery Londra, Kopfbau Basilea, Inter Art Gallery Pechino, Uninghen Berlino/Londra, Mart Dublino, Centro Cultural MAC Montevideo, Museo de las Mujeres Cor…

SPAZIO FERRAMENTA

Spazio Ferramenta è un progetto culturale indipendente che coinvolge un gruppo di cinque persone, la cui direzione artistica è a cura di Raffaella Bassi, affiancata da Francesca Arri e Verdiana Oberto.
Ferramenta è uno luogo già esistente la cui identità è mutata negli anni. Oggi è la sede privilegiata da Spazio Ferramenta, trasformata in spazio indipendente ove viene promossa la sperimentazione artistica e la contaminazione tra linguaggi contemporanei, mescolando gli ingredienti del nutrimento culturale.
Nell’attuale panorama sociale - caratterizzato da forti separazioni di gruppo che esaltano le categorizzazioni, gli arroccamenti e i contrasti -Spazio Ferramenta lancia un ribaltamento di prospettive basato sul confronto interdisciplinare. Laddove coesisteranno sguardi trasversali, contaminazioni e commistioni, lì si potranno generare nuove riflessioni. Spazio Ferramenta esplora i confini tra diverse narrazioni e, sulla sottile linea di separazione tra un linguaggio e un altro, costruis…

I THINK IN'M DUMB, BUT I HAVE SOME GLUE

Spazio Ferramenta presenta un nuovo progetto nell’ambito di COLLA, il circuito torinese di gallerie e spazi indipendenti. Per questa edizione, insieme a Spazio Ferramenta, presenteranno i propri artisti Galleria Moitre, Burning Giraffe Art Gallery e Fusion Art Gallery.
Il titolo della mostra è formato da due versi estrapolati da un brano dei Nirvana, I think I'm dumb...But I have some glue ,tradotto: “Penso di esser stupido…ma ho della colla”. ln un periodo storico dove viene elogiata l’ignoranza e la stoltezza a fini propagandistici, gli artisti possono essere una voce fuori dal coro, un aiuto alla ragione, e attraverso le loro creazioni stimolare il pensiero e la curiosità di molti.

Le opere di Alessandro Fara, Otto D’Ambra, Lavinia Raccanello, Niccolò Calmistro, nell’ambito di produzioni eterogenee, raccontano ricerche differenti
e sono state scelte per dialogare con gli spazi dell’infernotto del ‘400, sede di Spazio Ferramenta.

Spazio Ferramenta espone il lavoro del giovane artis…