Passa ai contenuti principali

Spazio Ferramenta per Nesxt Festival


Spazio Ferramenta per Nesxt Festival 

presenta:

ANDREA FAMILARI

NOTES#

Inaugurazione giovedì 26 ottobre 2017 | ore 18.00


 A cura di Federica Patti e Adiacenze

a  Spazio Ferramenta, Via Bellezia 8g, Torino

26 ottobre – 5 novembre 2017

INFO: spazioferramenta.blogspot.it





In occasione di NESXT 2017, Venerdì 26 ottobre alle 18 Spazio Ferramenta presenta NOTES#, personale di Andrea Familari a cura di Federica Patti e Adiacenze.
Artista italiano che vive e lavora a Berlino, Andrea Familari porta a Torino durante la settimana dell’arte la sua ultima ricerca figurativa che indaga l’evoluzione e la decomposizione di micro e macrocosmi. All'interno dello spazio espositivo saranno presentati la video installazione “Untitled” e la serie di stampe fotografiche “Untitled S.00X”.

“Untitled” è il risultato del naturale passaggio evolutivo, nel percorso dell’artista, da una prospettivalive a un’attitudine contemplativa: dal vivere l’istante, il momento fugace della creazione all’analisi profonda di ciò che è stato creato. Familari ha fotografato ed esaminato, grazie anche all’ausilio di una traccia audio di accompagnamento composta da Andrea Taeggi, le geometrie presenti nella struttura naturale delle foglie degli alberi, che utilizza per creare cerchi e sfere, cercando di arrivare a rappresentare la complessità della crescita di una pianta, dalla piccola erbaccia alla quercia secolare. “Untitled” è un seme che si schiude, germoglia e fiorisce proprio sotto i nostri occhi.


Andrea Familari // FAX è un artista italiano di base a Berlino. La sua ricerca figurativa indaga l’evoluzione e la decomposizione di micro e macrocosmi; la sua produzione si concentra e comprende lavori audio-video generativi, mapping, installazioni interattive per Scenic-design
Nel 2013, insieme a Marco Berardi (Mogano) e Giuseppe Bifulco (Drøp) ha fondato la Record Label “Arboretum”, una piattaforma cooperativa per la sperimentazione audio-video.
Il suo lavoro è stato presentato in Italia e in Europa, fra gli altri, presso: Arte Fiera Bologna, Berlin Atonal, Mapping Festival, Mira Festival, Krake Festival, roBOt Festival, Flussi Festival and Tornabuoni Art Gallery.


ADIACENZE è uno spazio espositivo di ricerca e sperimentazione dedicato all'arte emergente nato nel 2010 dall'idea di Amerigo Mariotti e Daniela Tozzi. Situato in vicolo Spirito Santo 1/b, nelcuore del centro storico di Bologna, è uno spazio ibrido, dinamico, nel quale l'indagine sul contemporaneo, l'editoria e il design convivono in un dialogo attivo e costante. Un territorio fertile di collaborazioni e mescolanze, uno studio dove esposizioni, workshop, presentazioni ed eventi performativi si fondono in un nucleo creativo a 360°. Una vera e propria fabbrica di innovazione culturale.


Spazio Ferramenta è uno spazio underground, un sotterraneo di mattoni alte volte del ‘400. Un luogo di storia e di memoria battezzato da una vecchia insegna in vetro trovata durante i restauri. Spazio Ferramenta è un'associazione culturale indipendente che dal 2011 fa della sperimentazione culturale la sua bandiera. Da oltre un anno il team curatoriale si è rinnovato con Francesca Arri e Verdiana Oberto ad affiancare Raffaella Bassi.

Per info: spazioferramenta.blogspot.it
Website www.adiacenze.it
FB www.facebook.com/adiacenze/



spazioferramenta@blogspot.it/
FB https://www.facebook.com/Spazio-Ferramenta-892891084174125/ T
WITTER https://tw


Post popolari in questo blog

SPAZIO FERRAMENTA

Spazio Ferramenta è un progetto culturale indipendente che coinvolge un gruppo di cinque persone, la cui direzione artistica è a cura di Raffaella Bassi, affiancata da Francesca Arri e Verdiana Oberto.
Ferramenta è uno luogo già esistente la cui identità è mutata negli anni. Oggi è la sede privilegiata da Spazio Ferramenta, trasformata in spazio indipendente ove viene promossa la sperimentazione artistica e la contaminazione tra linguaggi contemporanei, mescolando gli ingredienti del nutrimento culturale.
Nell’attuale panorama sociale - caratterizzato da forti separazioni di gruppo che esaltano le categorizzazioni, gli arroccamenti e i contrasti -Spazio Ferramenta lancia un ribaltamento di prospettive basato sul confronto interdisciplinare. Laddove coesisteranno sguardi trasversali, contaminazioni e commistioni, lì si potranno generare nuove riflessioni. Spazio Ferramenta esplora i confini tra diverse narrazioni e, sulla sottile linea di separazione tra un linguaggio e un altro, costruis…

CHI SIAMO

Raffaella Bassi (Cividale del Friuli, 1974) 
Laureata in Conservazione dei Beni Culturali con master di Management dei Beni Culturali e Ambientali, attualmente segue la comunicazione in una istituzione museale torinese. Co-fondatrice e direttore artistico di Spazio Ferramenta.

Francesca Arri, (Asti 1983) 
Performer e artista visiva, laureata all’Accademia Albertina, La sua opera parte dall'azione dal vivo per arrivare alla ricerca e promozione di artisti e ricercatori nell'ambito dell'arte, della musica e della cultura contemporanea. Il suo lavoro è stato presentato in importanti vetrine internazionali tra cui Fondazione Hangar Bicocca, Milano, Fondazione Merz, Torino, Matadero-Madrid, Tel Aviv Museum of Art, 12th Istanbul Biennale, White Box Gallery New York, CAPA New York, E-Flux New York in collaborazione con Serpentine Gallery Londra, Kopfbau Basilea, Inter Art Gallery Pechino, Uninghen Berlino/Londra, Mart Dublino, Centro Cultural MAC Montevideo, Museo de las Mujeres Cor…

Spazio Ferramenta presenta: ALTROVE

Spazio Ferramenta
ALTROVE



Rebecca Agnes | Emanuele Basile | Elisabetta Quaglia

per Fo.To Fotografi a Torino del Museo Ettore Fico

Dal 3 maggio 2018 al 15 maggio 2018
Il viaggio ti porta altrove, è qualcosa di avventuroso e intimo. Spesso segna un cambiamento e quando ha termine ti lascia in qualche modo diverso: libero, consapevole e cresciuto.

La fotografia diventa il mezzo del racconto. Una forma di storyboard esistenziale, a cui ognuno è legato ad un proprio universo sensibile. I fotografi sono fruitori di storie, a volte le nostre altre le loro, la differenza è così sottile tanto da non distinguersi più lasciandoci coinvolgere dai loro racconti.

Il progetto tesse il filo di tre racconti in cui gli spettatori sono invitati a percorrerne la storia insieme all'autore. Si passerà dall'architettura fredda e metropolitana di Berlino tanto amata da Rebecca Agnes, ai caldi colori dell'India riportati da Emanuele Basile per poi ritrovarsi in quella che sembra un atmosfera famil…