Passa ai contenuti principali

24 gennaio 2010 ore 21.30

Preview di inaugurazione: 24 gennaio 2010 ore 21.30
Ospite d’eccezione: Marta Cuscunà.
Le attività di Ferramenta prenderanno il via dal prossimo 1° febbraio.

In attesa dell’inaugurazione e in occasione delle celebrazioni della Giornata della Memoria,
Ferramenta ospita una riduzione teatrale di “È bello vivere liberi di Marta Cuscunà.

Lo spettacolo teatrale, già vincitore del Premio Scenario per Ustica 2009, è ispirato alla biografia di Ondina, prima staffetta partigiana d’Italia, deportata ad Auschwitz.
Interamente ideato, scritto, interpretato da Marta Cuscunà, lo spettacolo è considerato da critici e giornalisti come uno dei più importanti lavori di teatro civile degli ultimi anni:
“…la vita di Ondina è un'onda che investe gli spettatori e li lascia alla fine scossi, grati alla piccola Marta, sua reincarnazione, di averla conservata intatta e vivida, in uno degli spettacoli più toccanti ed entusiasmanti di questa stagione”. (Roberto Canziani)

È bello vivere liberi” è uno spettacolo che affascina e strazia, suggerendo emozioni contrastanti: ottimismo e pessimismo, amore e odio, sorrisi e lacrime. La forte presenza scenica della bravissima Cuscunà è accompagnata da originali compagni d’avventura, provenienti dal teatro di figura, solitamente protagonisti del teatro ragazzi, ma sapientemente portati in una rappresentazione per adulti:
“I pupazzi introducono la poesia proprio nel momento in cui si narra il momento di maggiore aberrazione a cui è giunta la civiltà umana. Da questo estremo atto di straniamento, lo spettatore viene catapultato nell’inferno e nella violenza asettica di Auschwitz. I pupazzi, i burattini, questi attori insoliti, dalla potente presenza scenica e dalle infinite capacità espressive, si affermano come possibili protagonisti non solo del teatro per ragazzi, ma anche di quello “per adulti”. (Ilaria Liberatore).

Al termine dello spettacolo Cuscunà dialogherà con Antonio Calliano, operatore teatrale di Controluce Teatro d'Ombre, in una chiacchierata che coinvolgerà anche il pubblico.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.
È preferibile prenotare inviando una mail a spazioferramenta@gmail.com

FERRAMENTA
via bellezia, 8g
torino

Post popolari in questo blog

SPAZIO FERRAMENTA

Spazio Ferramenta è un progetto culturale indipendente che coinvolge un gruppo di cinque persone, la cui direzione artistica è a cura di Raffaella Bassi, affiancata da Francesca Arri e Verdiana Oberto. Ferramenta è uno luogo già esistente la cui identità è mutata negli anni. Oggi è la sede privilegiata da Spazio Ferramenta, trasformata in spazio indipendente ove viene promossa la sperimentazione artistica e la contaminazione tra linguaggi contemporanei, mescolando gli ingredienti del nutrimento culturale. Nell’attuale panorama sociale - caratterizzato da forti separazioni di gruppo che esaltano le categorizzazioni, gli arroccamenti e i contrasti -Spazio Ferramenta lancia un ribaltamento di prospettive basato sul confronto interdisciplinare. Laddove coesisteranno sguardi trasversali, contaminazioni e commistioni, lì si potranno generare nuove riflessioni. Spazio Ferramenta esplora i confini tra diverse narrazioni e, sulla sottile linea di separazione tra un

CHI SIAMO

Raffaella Bassi (Cividale del Friuli, 1974)  Laureata in Conservazione dei Beni Culturali con master di Management dei Beni Culturali e Ambientali, attualmente segue la comunicazione in una istituzione museale torinese. Co-fondatrice e direttore artistico di Spazio Ferramenta. Francesca Arri , (Asti 1983)  Performer e artista visiva, laureata all’Accademia Albertina, La sua opera parte dall'azione dal vivo per arrivare alla ricerca e promozione di artisti e ricercatori nell'ambito dell'arte, della musica e della cultura contemporanea. Il suo lavoro è stato presentato in importanti vetrine internazionali tra cui Fondazione Hangar Bicocca, Milano, Fondazione Merz, Torino, Matadero-Madrid, Tel Aviv Museum of Art, 12th Istanbul Biennale, White Box Gallery New York, CAPA New York, E-Flux New York in collaborazione con Serpentine Gallery Londra, Kopfbau Basilea, Inter Art Gallery Pechino, Uninghen Berlino/Londra, Mart Dublino, Centro Cultural MAC Montevideo, M

FEEDBACK

FEEDBACK Francesco Bocchini - Bartolomeo Migliore - Michael Rotondi a cura di Martina Cavallarin scatolabianca @ Spazio Ferramenta , Torino dal 05 al 10 novembre 2013 dalle 20.00 alle 23.00 Finissage : domenica 10 novembre, ore 12.00 con  Live Set di Diego Perrone e    brunch scatolabianca viene accolta nello Spazio Ferramenta di Torino con un progetto sinuoso e complesso, articolato come il luogo che la ospita e interpretato dalle opere di 3 artisti italiani di caratura internazionale, Francesco Bocchini - Bartolomeo Migliore - Michael Rotondi .  Il titolo della mostra è un’interferenza, un rumore di fondo, una controreazione a temperatura incostante come l’installazione a parete dal segno graffiante di Rotondi, i meccanismi rumorosi e stridenti di Bocchini, il lavoro black e underground di Migliore. feedback ‹ fìidbäk › (o feed-back ) s. ingl. (pl., raro, feedbacks ‹ fìidbäks ›), usato in ital. al masch. –