Passa ai contenuti principali

BUIO_ Niccolò Calmistro





Spazio Ferramenta presenta BUIO, prima personale di Niccolò Calmistro , giovane artista che fonde arte e scienza in una ricerca dai risvolti inaspettatamente romantici e a tratti ironici all’interno di regole fisiche e processi logici.


Niccolò Calmistro nasce come scultore nella classe di Mario Airò dove sviluppa il gusto per la bellezza dell’arte classica, come per il gesto tecnico che declina sia in scultura, sia in grafica, con grandissima precisione ed eleganza. Il percorso artistico si arricchisce della ricerca scientifica, nell’uso della materia e al contempo della sua astrazione, portando la visione dell’artista su un piano altro, a metà tra il calcolo matematico e la pura concretezza visiva. Una ricerca estetica e concettuale, dove classicismo e metodo scientifico si incontrano in un mondo fantascientifico che Calmistro racconta sempre con un sapore romantico.

L’artista per Spazio Ferramenta crea un progetto site specific diventando scultore delle tenebre nell’antico sotterraneo, luogo che viene interpretato attraverso l’uso della luce -nella sua presenza e nella sua assenza - passando per opere create dal rapporto tra calore e materia e da impressioni su carta che svaniscono nel tempo, tracciando la definizione di creazione come punto comune tra razionalità e astrazione. Un’opera complessa che oltre ad agire sullo spazio si modifica anche nel tempo, così lo spettatore che vedrà la mostra il primo giorno, non troverà le stesse opere all’ultimo, perché la luce e il calore attivano meccanismi che giocano con le nostre percezioni e con la recettività della materia.


________________________________________________________________________


Spazio Ferramenta è un progetto culturale indipendente, composto da un gruppo di sei persone la cui direzione artistica è a cura di Raffaella Bassi, Francesca Arri e Verdiana Festa .
Ferramenta è uno spazio underground nel vero senso della parola: un infernotto che cambia per far spazio a interventi site-specific, performance ed eventi di breve o lunga durata. Gli appuntamenti proposti saranno il risultato di un’intensa condivisione di conoscenze, un baratto di pensieri, un dibattito continuo sull’etimologia del sentire ricorrente. Così il luogo e il progetto si fondono diventando una ludoteca per artisti, non un semplice spazio espositivo, ma un luogo di incontro con tavoli e sedie per fermarsi e confrontarsi direttamente con l’artista e l’opera d’arte attraverso la convivialità.

Il progetto è all'interno del circuito di NESXT
NESXT - inaugurazione Circuito cittadino
La mostra resta aperta
tutti i giorni del festival,
29 ottobre - 3 novembre, dalle 19 alle 24
e su appuntamento fino al 24 novembre 2019.

--
SPAZIO FERRAMENTA
via Bellezia 8/g

10122 Torino

spazioferramenta@gmail.com

http://spazioferramenta.blogspot.com

Post popolari in questo blog

SPAZIO FERRAMENTA

Spazio Ferramenta è un progetto culturale indipendente che coinvolge un gruppo di cinque persone, la cui direzione artistica è a cura di Raffaella Bassi, affiancata da Francesca Arri e Verdiana Oberto. Ferramenta è uno luogo già esistente la cui identità è mutata negli anni. Oggi è la sede privilegiata da Spazio Ferramenta, trasformata in spazio indipendente ove viene promossa la sperimentazione artistica e la contaminazione tra linguaggi contemporanei, mescolando gli ingredienti del nutrimento culturale. Nell’attuale panorama sociale - caratterizzato da forti separazioni di gruppo che esaltano le categorizzazioni, gli arroccamenti e i contrasti -Spazio Ferramenta lancia un ribaltamento di prospettive basato sul confronto interdisciplinare. Laddove coesisteranno sguardi trasversali, contaminazioni e commistioni, lì si potranno generare nuove riflessioni. Spazio Ferramenta esplora i confini tra diverse narrazioni e, sulla sottile linea di separazione tra un

CHI SIAMO

Raffaella Bassi (Cividale del Friuli, 1974)  Laureata in Conservazione dei Beni Culturali con master di Management dei Beni Culturali e Ambientali, attualmente segue la comunicazione in una istituzione museale torinese. Co-fondatrice e direttore artistico di Spazio Ferramenta. Francesca Arri , (Asti 1983)  Performer e artista visiva, laureata all’Accademia Albertina, La sua opera parte dall'azione dal vivo per arrivare alla ricerca e promozione di artisti e ricercatori nell'ambito dell'arte, della musica e della cultura contemporanea. Il suo lavoro è stato presentato in importanti vetrine internazionali tra cui Fondazione Hangar Bicocca, Milano, Fondazione Merz, Torino, Matadero-Madrid, Tel Aviv Museum of Art, 12th Istanbul Biennale, White Box Gallery New York, CAPA New York, E-Flux New York in collaborazione con Serpentine Gallery Londra, Kopfbau Basilea, Inter Art Gallery Pechino, Uninghen Berlino/Londra, Mart Dublino, Centro Cultural MAC Montevideo, M

FEEDBACK

FEEDBACK Francesco Bocchini - Bartolomeo Migliore - Michael Rotondi a cura di Martina Cavallarin scatolabianca @ Spazio Ferramenta , Torino dal 05 al 10 novembre 2013 dalle 20.00 alle 23.00 Finissage : domenica 10 novembre, ore 12.00 con  Live Set di Diego Perrone e    brunch scatolabianca viene accolta nello Spazio Ferramenta di Torino con un progetto sinuoso e complesso, articolato come il luogo che la ospita e interpretato dalle opere di 3 artisti italiani di caratura internazionale, Francesco Bocchini - Bartolomeo Migliore - Michael Rotondi .  Il titolo della mostra è un’interferenza, un rumore di fondo, una controreazione a temperatura incostante come l’installazione a parete dal segno graffiante di Rotondi, i meccanismi rumorosi e stridenti di Bocchini, il lavoro black e underground di Migliore. feedback ‹ fìidbäk › (o feed-back ) s. ingl. (pl., raro, feedbacks ‹ fìidbäks ›), usato in ital. al masch. –